Default

Le nuove regole europee in materia di classificazione dei debitori in “default” in vigore dal 1° gennaio 2021 stabiliscono criteri e modalità più stringenti rispetto a quelli finora adottati dagli intermediari finanziari.

Alla luce di tali novità diventa ancor più importante mantenere monitorate tutte le proprie posizioni per evitare che uno sconfinamento sul conto corrente o arretrati di pagamento, anche di piccolo importo, comportino una classificazione a default con i conseguenti effetti negativi che ne derivano.

Di seguito una breve sintesi di tali novità:

  • Un Cliente viene classificato a default se supera entrambe le seguenti soglie di rilevanza per oltre 90 giorni consecutivi:

- In termini assoluti: euro 100 per le esposizioni al dettaglio (persone fisiche e PMI) ed euro 500 per le altre esposizioni;

- In termini relativi 1% dell’importo complessivo di tutte le esposizioni del cliente verso la banca.

  • La Banca è tenuta a classificare il cliente a default anche in presenza di disponibilità su altre linee di credito non utilizzate;

  • Lo stato di default permarrà per almeno 90 giorni dal momento in cui il cliente regolarizza verso la Banca l’arretrato di pagamento e/o rientra dallo sconfinamento di conto corrente.

  • Con riferimento alle cointestazioni è previsto che:

- Se la cointestazione è in default, il contagio si applica alle esposizioni dei singoli cointestatari;

- Se tutti i cointestatari sono in default, il contagio si applica automaticamente alle esposizioni in cointestazione.

  • La classificazione a default sarà valutata a livello di Gruppo La Cassa di Ravenna (non è più consentito che un cliente sia classificato a default presso una Società del gruppo e non lo sia presso un’altra).

  • Qualora per effetto della rimodulazione dell’affidamento (concessione di misure di forberance - moratoria) si rilevi una perdita superiore all’1% la Banca deve riclassificare il cliente in stato di default (anche qualora si trattasse di prima richiesta del cliente).

La sua Filiale è a completa disposizione per darle il massimo supporto in questa importante fase di cambiamento, per fornirle chiarimenti sulle novità normative e per individuare le soluzioni che meglio rispondono alle sue esigenze.

Per ulteriori informazioni può anche consultare: 

Gruppo Bancario La Cassa di Ravenna

Gruppo Autonomo di Banche Locali